Sistema Wonging nel Blackjack

 

Stanford Wong è un nome sicuramente noto agli appassionati di Blackjack che lo associano alle vincite. Wonging, infatti, è diventato sinonimo di un sistema attraverso il quale contare i punti, sistema applicato da molti team di Blackjack che sono così riusciti ad ottenere grandi successi ai tavoli da gioco.

Il signor Wong è divenuto popolare nell’ambito dei circoli di blackjack, grazie ai libri che ha scritto sulle tecniche che consentono di vincere in questo gioco. Il suo nome reale è John Ferguson, mentre il nome Wong è un nome d’arte che gli è stato attribuito proprio per la serie di libri sul blackjack che ha pubblicato e che sono in vendita ancora oggi. Il nome deriva dalla scuola presso la quale Wong si è laureato e trae spunto dalla concezione che si ha degli asiatici, ritenuti giocatori di casino molto scaltri. Stanford Wong è noto anche per aver realizzato uno dei primi programmi di calcolo computerizzato sul blackjack, il ‘Blackjack Analyzer’.

Nello specifico, il termine Wonging fa riferimento alla tecnica di contare le carte senza essere dei giocatori coinvolti nella mano in prima persona. In sostanza Wong si affianca ad un giocatore che sta giocando e lo osserva, entrando in gioco soltanto quando il conteggio delle carte riduce al minimo la possibilità di perdere. Proprio così come accade nel film 21, dove il team di giocatori del MIT osserva altri giocatori giocare fino a quando ricevono il segnale di entrare in gioco nel momento in cui, dal conteggio delle carte, si deduce che matematicamente il mazzo offre le maggiori probabilità di vittoria.

Stanford Wong continua a scrivere libri sul blackjack ancora oggi e di recente ha pubblicato un libro titolato ‘Wong on Dice’, che spiega come giocare e vincere al gioco dei dadi. Frequenti sono anche le sue apparizioni nei tornei televisivi di blackjack che stanno riscuotendo un grande successo negli ultimi tempi.